EVODEVO AL BIWA SUMMIT 2018, SAN FRANCISCO!

Tecnologie semantiche made in Evodevo!

EVODEVO ha partecipato, in qualità di partner Oracle all’edizione 2018 dell’Analytics and Data Summit (BIWA Summit).

L’evento, dedicato alla presentazione delle maggiori innovazioni legate alla Oracle Business Intelligence, Data Warehouse, Advanced Analytics, Machine Learning e Big Data, riunisce ogni anno gli esperti internazionali del settore.

In quest’occasione abbiamo avuto il piacere di condividere il nostro progetto Florence Fraud Detection System, sviluppato per aiutare il comune di Firenze nel difficile compito di rilevamento dell’evasione fiscale, grazie all’uso delle tecnologie semantiche presenti in Oracle 12c Spatial and Graph.

Il progetto ha previsto la realizzazione di un Semantic Decision Support System con l’obiettivo di consentire l’automazione del processo di aggregazione e analisi dell’enorme quantità di dati provenienti da fonti eterogenee, coadiuvando le istituzioni locali nell’oneroso compito del rilevamento dei comportamenti fraudolenti tra i cittadini AIRE, massimizzando l’efficienza del servizio a beneficio dell’intera comunità.

In particolare la soluzione proposta dal nostro team di esperti dell’Evodevo Semantic Lab per il Fraud Detection System consiste, dal punto di vista logico e tecnologico nella mappatura e fusione di diversi database relazionali in un database Oracle 12c eseguita con l’opzione Spatial & Graph. I dati archiviati nei diversi database Oracle sono stati trasformati in triple dopo aver applicato le regole di mappatura, secondo il processo R2RML conforme alle raccomandazioni W3C.

BIWA 2018

L’ontologia, progettata ad hoc per il dominio di interesse, ha fornito la struttura dati condivisa, per unire le diverse origini dei dati e una struttura semantica su cui poter applicare le regole logiche.

A completamento del progetto sono state realizzate per il Fraud Detection System, un’interfaccia web Joseki ed un endpoint SPARQL supportato da Oracle.

Le ontologie, le funzioni di logica e le regole sono tutte state realizzate sulla base degli standard internazionali del W3C.

La scelta di utilizzare i dati già posseduti dal comune di Firenze combinata all’adozione della loro gestione centralizzata e all’inclusione di tutte le basi di conoscenza necessarie al corretto svolgimento dei processi inferenziali, ci porta a poter affermare di aver raggiunto l’obiettivo di un sostanziale supporto all’ottimizzazione della fase di individuazione delle condizioni più favorevoli all’evasione, all’interno del procedimento generale di rilevazione delle frodi fiscali.